Emanuele Severino

“…la stessa strapotenza della tecno-scienza è, come ogni forma di potenza, il contenuto di una fede, perché la scienza riconosce sé stessa solo là dove esiste riconoscimento pubblico della sua potenza; e l’esistenza di tale riconoscimento è il contenuto di una interpretazione, ossia, daccapo, di una fede. Non solo, ma la fede nella potenza della tecno-scienza, e di ogni forma di potenza, proprio perché è fede è dubbio”. da  “Testimoniando il destino Postille – Prima Postilla conclusiva” pag.357 Adelphi 2019

VIDEO SEMINARI

"C'è un sentimento diffuso di sfiducia. Anche perché ci sono eventi che disilludono, promesse che vengono a mancare, e quindi l'elemento della confidenza anche nei legami più intimi diventa problematico. C'è una riserva di coscienza. Quasi che gli uomini non volessero consegnarsi agli altri con un implicito, un sentimento di autosufficienza.In una società giocata sulla competizione, sul farcela da soli, l'altro è più visto come un partner competitivo piuttosto che qualcuno di cui fidarsi".#SalvatoreNatoli

Pubblicato da BPER Forum Monzani su Sabato 1 dicembre 2018