Sistema formativo…continua

Sul numero di oggi del “Corriere della sera” si torna a parlare di contributi e proposte per superare la fase critica del livello di istruzione dei bambini e dei giovani del nostro Paese. Interviene Luca Cordero di Montezemolo per raccogliere e condividere le osservazioni e le proposte di Ferruccio De Bortoli e per proporre investimenti privati per l’istruzione e la conoscenza, un “Telethon dell’istruzione”. Non intendiamo qui affrontare e argomentare sul tipo e sullo scopo della proposta di Montezemolo, bensì per ribadire quanto già scritto in precedenza: 1) l’assenza di qualsiasi cenno da parte politica di questi interventi sorprende negativamente e sorprende l’assenza anche di un cenno da parte dei Ministri del dicastero dell’Istruzione e dell’Università; 2) il rischio di frammentare il senso del richiamo e un importante contributo qual è stato quello di Ferruccio De Bortoli in distinte e disparate iniziative private; 3) la necessità di ragionare intorno al sistema pubblico di formazione e istruzione per sanare le criticità attuali e per promuovere e governare un sistema di lunghe prospettive e ampi orizzonti. Considerato l’insieme dei problemi del momento, riteniamo primariamente, ci auguriamo e speriamo che i contributi dei Ministri interessati non siano da interpretare quale assenza, bensì come attesa preparatoria e di studio per un prossimo forte intervento propositivo. E’ una occasione da non lasciar sfuggire di mano, per rilanciare un progetto profondamente innovativo di tutto il nostro sistema di istruzione e formazione. Speriamo che tale obiettivo, almeno in via intenzionale, sia già presente nella mente politica dei nostri rappresentanti.

VIDEO SEMINARI

"C'è un sentimento diffuso di sfiducia. Anche perché ci sono eventi che disilludono, promesse che vengono a mancare, e quindi l'elemento della confidenza anche nei legami più intimi diventa problematico. C'è una riserva di coscienza. Quasi che gli uomini non volessero consegnarsi agli altri con un implicito, un sentimento di autosufficienza.In una società giocata sulla competizione, sul farcela da soli, l'altro è più visto come un partner competitivo piuttosto che qualcuno di cui fidarsi".#SalvatoreNatoli

Pubblicato da BPER Forum Monzani su Sabato 1 dicembre 2018

Raffaello alle Scuderie Quirinale

× How can I help you?