Libri dell’anno 2019

Ho scelto i libri dell’anno 2019 del percorso di lettore dei nuovi libri inseriti nella mia biblioteca privata. Per la narrativa, la scelta di “Libro dell’anno 2019” è caduta sul libro di Mo Yan “I tredici passi”. Il libro di Mo Yan pubblicato da Einaudi nel 2019 è un libro scritto dall’autore nel 1989, in una fase critica di transizione del potere e del governo in Cina. Lo scrittore affronta il complesso tema della scrittura e dello scrittore come metafore di figure e si arte in grado sconvolgere l’ordine del mondo. Per la saggistica, il mio “Libro dell’anno 2019” è “Nondimanco” di Carlo Ginzburg, pubblicato da Adelphi. Carlo Ginzburg fa incontrare Machiavelli e Pascal  in un confronto su politica e norme, giustizia e potere, ossia l’arte del governo e della amministrazione del potere, il governo dello Stato e la scienza. Due libri davvero straordinari a mio giudizio. A breve la pubblicazione della presentazione “Io lettore 2019” delle letture fatte e studiate nel mio anno di lettura 2019.

VIDEO SEMINARI

"C'è un sentimento diffuso di sfiducia. Anche perché ci sono eventi che disilludono, promesse che vengono a mancare, e quindi l'elemento della confidenza anche nei legami più intimi diventa problematico. C'è una riserva di coscienza. Quasi che gli uomini non volessero consegnarsi agli altri con un implicito, un sentimento di autosufficienza.In una società giocata sulla competizione, sul farcela da soli, l'altro è più visto come un partner competitivo piuttosto che qualcuno di cui fidarsi".#SalvatoreNatoli

Pubblicato da BPER Forum Monzani su Sabato 1 dicembre 2018