Una grande intellettuale europea

La Mostra allestita a Palazzo Strozzi a Firenze su Natalia Goncharova è sorprendente e importante. E’ sorprendente per l’idea progettuale dei curatori della mostra non soltanto e semplicemente cronologico del percorso artistico e l’allestimento ricco di informazioni e materiali di riferimento a disposizione nel percorso di visita. E’ soprattutto importante per far comprendere della Goncharova  la grande forza espressiva del linguaggio artistico e la personalità autorevole e singolare di intellettuale in un periodo storico molto tormentato e complesso dalla prima decade agli anni cinquanta del Novecento della Russia e dell’Europa occidentale. La figura,  la vita e il percorso artistico della Goncharova sono molto importanti per diversi aspetti: la Goncharova ha sempre tenuto vivo il legame con le proprie radici culturali, con le tradizioni artistiche in cui ha vissuto da giovane; ha rinnovato queste tradizioni in nuovi linguaggi espressivi e in nuove forme artistiche; ha saputo tessere legami con altre correnti artistiche senza farsi includere acriticamente e senza farsi dominare; ha saputo arricchire la propria creatività e il propria linguaggio artistico anche in ambiti non prediletti, quali le scenografie e i costumi per il teatro e per il balletto; ha saputo costruire legami con il proprio lavoro di artista in diversi contesti in cui ha vissuto, dalla Russia, alla Francia, alla Germania, all’Italia. Una grande artista europea, a cui l’Italia ha reso il dovuto riconoscimento con questa mostra di Palazzo Strozzi.

VIDEO SEMINARI

"C'è un sentimento diffuso di sfiducia. Anche perché ci sono eventi che disilludono, promesse che vengono a mancare, e quindi l'elemento della confidenza anche nei legami più intimi diventa problematico. C'è una riserva di coscienza. Quasi che gli uomini non volessero consegnarsi agli altri con un implicito, un sentimento di autosufficienza.In una società giocata sulla competizione, sul farcela da soli, l'altro è più visto come un partner competitivo piuttosto che qualcuno di cui fidarsi".#SalvatoreNatoli

Pubblicato da BPER Forum Monzani su Sabato 1 dicembre 2018

Raffaello alle Scuderie Quirinale

× How can I help you?