Insediamento contrario

Discorso intriso-di e ridotto-a critica astiosa, stile rivendicativo e privo di indirizzi programmatici: è il discorso di insediamento del Presidente D.Trump. Temi poveri di contenuti, estraneo da riferimenti culturali e limitati nella visione prospettica: una invettiva che sa di chiusura totale. E’ un discorso anomalo rispetto alla storia; un discorso contro la storia e con lo sguardo basso, che non richiede interpretazioni. Eppure la veemente insistenza sul governo che passa al popolo è emblematica e portata a livello di slogan per la diffusione ed esportazione come stile e forma della comunicazione politica. Non significa nulla, ma storicamente lo slogan di “governo del popolo” è stato esposto nelle più feroci dittature. Ora gli assetti europei e mondiali subiscono un contraccolpo. Forse sarà una scossa che farà bene, ma può essere un segno anche molto serio verso prospettive ancora molto incerte. L’Europa ha di che riflettere.